Senza energia anarchica, l’arte di Blu muore

image

Ne parlano tutti i giornali. Blu, artista di strada, non sarà presente con le sue opere bolognesi alla mostra L’arte allo stato urbano, curata da Christian Omodeo e fortemente voluta da Roversi Monaco. Non sarà presente perché nel frattempo le ha letteralmente e come ormai tutti sanno, cancellate dai muri. Un gesto senza mediazione, l’autore distrugge la propria opera per evitare che venga consacrata arte proprio da quelle istituzioni d’arte che la street art nasce per combattere. Il gesto è radicale ma coerente, sensato e necessario.Read More

Fuck street art: quanto durerà il successo dei graffiti?

graffiti_artist

La street art è ovunque. È la grande soluzione per i problemi di qualsiasi contesto urbano, o così sembra. Ma questo successo è destinato a durare? A guardare le città più diverse in giro per il mondo, sembrerebbe di sì. La Paz ha appena inaugurato un nuovo complesso di case a basso costo, con le facciate interamente ricoperte di disegni ispirati alla tradizione indigena. Roma sta provando a riscattare le proprie periferie con i murales. Ogni muro cieco è potenzialmente lo spazio per la prossima nuova opera di street art, come ormai stanno imparando gli studenti di ogni laboratorio di architettura. Insomma, anche il luogo più sperduto può ambire a diventare la nuova Bristol, con il proprio Banksy locale o d’importazione.Read More