Vanke Pavilion

Daniel Libeskind, architetto newyorkese, nella progettazione del Vanke Pavilion ha rielaborato il tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta” nel tradizionale Shitang cinese, letteralmente ‘sala da pranzo’, un luogo che offre la possibilità di socializzare.

All’interno, infatti, i visitatori si troveranno di fronte a oltre 300 schermi, su strutture di bambù, in cui dei cortometraggi illustreranno gesti di vita quotidiana cinese esplorando i costumi culinari cinesi.

Il padiglione si sviluppa su una superficie di 1000mq nella parte nord dell’asse principale di Expo. Il design, caratterizzato da un motivo geometrico sinuoso che scorre tra interno ed esterno, ricorda le curve serpentine.

I pannelli che compongono il rivestimento esterno, sono realizzati con scarti di grano rivestiti in cermet, ceramic metal, un materiale ottenuto dalla sintetizzazione di miscele di polveri ceramiche e ossidi metallici oppure per infiltrazione di metalli fusi nel materiale ceramico caratterizzati da proprietà autopulenti. Questo particolare tipo di pannello, grazie alla luce solare, trasformano le sostanze inquinanti in materiale organico idrosolubile.

daniel-libeskind.com

Vingtsix

Vingtsix

vanke-pavilion-01

Vingtsix

You Might Also Like

3 Comments

Leave a Reply

m9_evidenza

M9 TRANSFORMING THE CITY

verdemare_evidenza

Verdemare