Adoro le gif. Tutti adoriamo il loop infinito di immagini

Adoro le gif. Tutti adoriamo il loop infinito di immagini

one-loop-portrait-part-2-10

Ebbene sì adoro le gif. Tutti qui in redazione adoriamo le gif, quella breve sequenza d’immagini che in un loop infinito si ripetono e ricominciano sempre da capo e ci massaggiano gli occhi. Siamo in buona compagnia perché oggi sui social le gif sembrano trionfare. Inventate più di 25 anni fa, ritagli di immagini a bassa qualità, non sempre memorabili per la loro definizione, stanno conoscendo oggi una seconda giovinezza, condivise e ritwittate da migliaia di persone. E la spiegazione in fondo è semplice: sono ad alto contenuto di comicità. Nel gesto ripetitivo, estrapolato dal contesto e privato del suo significato originale, sta uno dei principi elementari del comico. Esattamente come la caduta rovinosa e improvvisa ci fa ridere, e ci ha sempre fatto ridere, così il gesto che si ripete solletica la parte di noi che è rimasta bambina. Talvolta accidentalmente l’esito di questi ritagli è pure poetico e suggestivo. Ma la nostra testa cerca altro nelle gif, cerca l’assurdo, la prospettiva inedita, quella che non coglieremmo nello scorrere regolare delle immagini.
Ah dimenticavo, la g di gif si pronuncia dolce (jif). Parola del loro inventore Steve Wilhite (ubi maior).

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

weiwei_evidenza

Quando il gioco si fa duro, gli artisti non possono più giocare.

28911-hexagons-blue-black-hex-digital-pattern-patterns

L’ installazione interattiva “Onskebronn” di Phase 7