cover_christo

The Floating Piers è quasi completa e Christo è nel mirino dei sindacati

The Floating Piers è quasi completa e Christo è nel mirino dei sindacati

christo_iseo-prima

Duecentomila metri cubi in polietilene ricoperti da 70mila metri quadrati di tela gialla: le passerelle che Christo sta realizzando per il lago d’Iseo stanno per diventare realtà. Fissate al fondale con 200 ancore creeranno sulle acque del lago un percorso pedonale lungo tre chilometri che collegherà per 16 giorni (dal 18 giugno al 3 luglio) isole e terraferma. E alla vigilia dell’inaugurazione scoppia la polemica.

christo_workinprogress

ph. linoolmostudio

 

Apprendiamo da un articolo di Repubblica che i sindacati Cgil, Cisl e Uil di Brescia, Vallecamonica e Sebino con una nota congiunta si dichiarano preoccupati per le tutele dei lavoratori che partecipano alla realizzazione della maxi installazione sull’acqua e di quelli che verrano poi impiegati per garantire la sicurezza dei visitatori. Il problema sarebbe stato innescato dai pagamenti dei lavoratori con voucher e da una presunta mancata regolarizzazione di contratto per i sommozzatori francesi che hanno ancorato al fondale i pontili galleggianti.

Non vogliamo giudicare scelte contrattuali e modalità di pagamento ma perché indagare e dubitare di un artista che, finanziando da sempre in toto le sue installazioni, ha contribuito in questo caso al “tutto esaurito” di albergatori e commercianti e ha acceso i riflettori di tutto il mondo su questo piccolo lago dell’Italia settentrionale altrimenti ignorato ai più?

 

christo_project

ph. The Floating Piers © 2016 Christo

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_jr

Scompare la piramide vetrata del Louvre. L’illusione ottica di JR

cover_olafureliasson

Olafur Eliasson a Versailles stupisce e incanta con le sue opere percettive