Best of luck with the wall

“Best of luck with the wall”. Il titolo del video di Field of Vision è un apostrofo cinico al tema urbanistico e territoriale maggiormente battuto durante la campagna elettorale di Donald Trump: la costruzione di un muro tra U.S.A. e Messico. Diretto da Josh Begley, il video ripropone un viaggio per 3.000 km e composto da 20.000 immagini satellitari lungo il confine tra i due stati.

Read More

Il muro è sempre più blu: cancellando il confine tra USA e Messico

Volunteers paint the border fence between the United States and Mexico to give the illusion of transparency during the "Borrando la Frontera" (Erasing the Border) Art Project in Mexicali, Mexico April 9, 2016. REUTERS/Sandy Huffaker FOR EDITORIAL USE ONLY. NOT FOR SALE FOR MARKETING OR ADVERTISING CAMPAIGNS TPX IMAGES OF THE DAY - RTX298P8

I muri stanno tornando attuali. E non solo i muri ciechi che finiscono per ospitare grandi esempi di street art, ma anche i muri che intendono bloccare il libero transito di persone tra un paese e l’altro. Mentre vengono costruite nuove barriere e altre vengono promesse con ansia, c’è chi prova letteralmente a cancellare i muri. È il caso di Borrando la frontera/Erasing the border, progetto a metà strada tra land art e gesto politico, dedicato alla lunga barriera che separa Messico e Stati Uniti. Read More