Cuyperspassage – Il nuovo tunnel pedonale e ciclabile alla Stazione Centrale di Amsterdam

amsterdamtunnel_prima

©Jannes Linders

Cuyperspassage è un corridoio lungo 110 metri a traffico lento che collega la città alle rive del fiume IJ, dal design che mette in chiaro sin da subito la divisione spaziale del tunnel: da una parte i pedoni e dall’altra i ciclisti. I due percorsi convivono pacificamente e contribuiscono reciprocamente al benessere e alla sicurezza dell’attraversamento vivendo il tunnel come un luogo sicuro, come una stanza urbana. Read More

AMSTERDAM #DAY3

 

AMSTERDAM #DAY2

 

 

AMSTERDAM #DAY1

Borsa valori, quartiere a luci rosse, quartiere cinese..declinazioni e derive del mercato. Liberalismo, costume, turismo, distretto commerciale, mercato del sesso e mercato immobiliare.

Discussione libera e un po’ imbarazzata con gli studenti su implicazioni morali ed urbane di un distretto del sesso e dell’esposizione e vendita del corpo della donna.

 

 

 

 

 

The metamorphosis of Osdorp

The city district Amsterdam Osdorp recently merged with Slotervaart and Geuzenveld-Slotermeer and was given the name Amsterdam Nieuw-West. This change also meant the end of 20 years of restructuring urbanized areas. To celebrate everything achieved, a book and a video were published. ‘The Metamorphosis of Osdorp’ gives an overview of the architectural highlights. PlusOneAmsterdam.com

A Turbin Bridge in Amsterdam

La sua struttura rotante costituisce di fatto una vera e propria architettura dinamica, un movimento fluido tra due aree storiche della città di Amsterdam.

Turbin Bridge non è soltanto un collegamento tra due sponde del fiume Amstel. L’idea del progettista – Adam Wierciński dello studio DWAWU – è quella di far diventare un’infrastruttura uno spazio multifunzionale di socialità; un tecnologico mulino ad acqua che riflette simbolicamente il lifestyle ecologico di Amsterdam.

Ruotando infatti per lo scorrimento dell’acqua del fiume, la mega-turbina genera l’elettricità sufficiente al funzionamento della struttura o accumula quella eventualmente in eccesso per il fabbisogno della comunità.

La sagoma ricorda quella di una clessidra, in corrispondenza del cui centro passano tranquillamente barche e battelli.

Il livello principale del ponte è uno spazio pubblico pedonale con percorsi ciclabili. Sono previsti anche caffè, negozi di biciclette e uffici amministrativi. Al piano superiore solarium e terrazze con giochi per bambini. Nel livello al di sotto dell’impalcato: sala macchine, motori della turbine e magazzini.

Dwawu 

Turbin-aerea

Turbin-draft1

 

Turbin-draft2

Turbin-interno

Turbin-interno2

 

Ad Amsterdam la prima casa stampata in 3D

Hanno voluto davvero mettere alla prova i limiti della KamerMaker (il nome della stampante 3D che in olandese vuol dire “produttrice di stanze”). Il gruppo DUS architects ha studiato come arrivare a produrre interamente un edificio residenziale mediante un processo produttivo di stampa 3D con materiali polimerici e bioplastiche ma anche rifiuti organici e materiali non tradizionali.
La “stampante” fa bella mostra di sè nel giardino antistante la costruzione ed è naturalmente oggetto di grande curiosità per tutti, oltreché di visite tecniche organizzate ad hoc. L’obbiettivo dei costruttori è quello di terminare la realizzazione di una facciata (di fronte al canale Buiksloter) entro la fine del 2013.
L’operazione ha anche una finalità di marketing; una volta costruita l’edificio diventerà una sorta di show-room per la promozione e lo sviluppo della tecnologia di stampa 3D, pronto a modificarsi dal punto di vista architettonico in funzione della naturale evoluzione (e quindi delle soluzioni possibili) che la stampa 3D offrirà.

www.kamermaker.com

www.dusarchitects.com

visit_KamerMaker

sezione

blue_printing

disegno