cover_smartphone

Su la testa! Città per smombie, gli zombie succubi degli smartphone

Su la testa! Città per smombie, gli zombie succubi degli smartphone

smartphone_prima

La notizia può sembrare un pesce d’Aprile, e nemmeno uno di quelli riusciti bene. Ma guardando le prime foto e leggendo articoli scritti da giornali di peso, tocca ricredersi. Alcune città tedesche, come Colonia, Augsburg e Berlino, starebbero cercando rimedi alla distrazione dei pedoni che camminano con lo sguardo fisso al proprio smartphone.

Ad esempio, starebbero installando dei semafori al livello delle strade, affondandole nell’asfalto come fossero luci direzionali: in questo modo, se anche un pedone distratto non dovesse accorgersi di un semaforo, sarebbero le luci a terra a ricordargli di fermarsi.
Gli smartphone stanno cambiando noi e le nostre città, in modi anche imprevisti. Non solo ci aprono la possibilità di ricevere informazioni in tempo reale, grazie alle app e al wifi sempre più diffuso capillarmente. Né si limitano a trasformare i nostri corpi, con schiene piegate, colli ricurvi e pollici sempre più abili nell’arte dello scroll. Gli smartphone cambiano anche il modo in cui ci spostiamo in città, cercando di schivare gli altri mentre rispondiamo su Whatsapp o controlliamo l’ultimo like ricevuto su Facebook. Insomma, i telefoni non ci rendono particolarmente smart: anzi, tendono a distrarci con sempre più facilità, agevolando incidenti che coinvolgono tanto i pedoni quanto i guidatori di veicoli.
I rimedi tentati per quest’ondata di distrazione sono sempre di più: in Germania, semafori a terra; in alcune città statunitensi, autobus che annunciano la propria presenza ai pedoni; a Chongqing, in Cina, vere e proprie “corsie telefoniche” per chi cammina con lo sguardo al telefono. Questi distratti da smartphone in Germania hanno un nome tutto loro, “smombie”- un mix di smartphone e zombie. Quando camminano non sembrano molto diversi dalle orde dei grandi classici dell’orrore, e forse tocca abituarsi a persone presenti col corpo ma sempre più con la testa altrove. Anche se non sono morti tornati in vita, ma solo persone distratte.

smartphone_01

In una strada di Washington è stata predisposta una corsia sul marciapiede dedicata a chi cammina mentre è distratto dal proprio smartphone.

smartphone_02

Segnali “minacciosi” a Stoccolma.

smartphone_03

L’amministrazione della città di Augsburg (Germania) ha creato un nuovo sistema di semafori a paviemento studiato per mettere in guardia coloro che camminano con gli occhi fissi sullo schermo del telefono.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_primavereautunni

Un libro fumetto racconta la storia di Wu Li Shan, pioniere della comunità cinese di Milano

cover_burglar

Burglar’s guide to the city. Come è vista l’architettura da un ladro d’appartamento