cover_skinny-house

Skinny house. La felicità è nelle piccole case

Skinny house. La felicità è nelle piccole case

Fujiwarramuro-Architects-Nada-House-6

ph. Casa en Nada – Fujiwarramuro Architects

Le skinny house sono micro moduli abitativi, raramente superiori ai 30 metri quadrati, facilmente rintracciabili in contesti urbani caratterizzati da elevate densità di spazi costruiti. Che sia dettata dai costi di acquisto del terreno su cui costruire, dalla cultura e dalle abitudini dell’abitare dal desiderio di compattezza, le skinny house sono diventate sempre più popolari in Giappone. 

Ma possono residenze di pochi metri quadrati diventare soluzioni abitative anche in altre città del mondo?

La ricerca per trovare nuovi spazi in città sempre più dense, sovrappopolate e costose sta anche facendo di questi edifici la prospettiva più attraente per le persone che stanno lottando per trovare uno spazio, anche minimo, dove costruire. Se a Londra i prezzi sono stellari, a New York le aree urbane sono sature. In questa prospettiva, le skinny house possono rappresentare davvero una soluzione molto valida anche in altre città del mondo.

La compattezza è ciò che rende speciale il vivere in questi mini appartamenti. La facciata si estende da un minimo di 1,22 metri ad un massimo di 5,2 metri, all’interno il layout funzionale è il risultato di una progettazione attenta e millimetrica. I problemi più diffusi sono legati agli spostamenti interni: tramite scale a pioli, corde da arrampicata o ascensori molto slim.

La cultura giapponese ha in se’ tutti i valori (difficilmente li ritroviamo in altre culture) alla base delle skinny house: spazi misurati e pensati nei dettagli, arredi multi funzionali, pulizia delle superfici e igiene del decoro. Pensare ad un modello standard per l’export delle skinny house è impensabile. Percorribile potrebbe essere invece, il progetto di micro moduli abitativi pensati su misura per il cliente finale e il suo stile di vita al fine di utilizzare in modo efficace uno spazio, anche se di 30 metri quadrati.

Blemen-House--Blemen-Architects © Norihito Yamauchi

Blemen House – Blemen Architects © Norihito Yamauchi

Casa-en-Nada--Fujiwarramuro-Architects

ph. Casa en Nada – Fujiwarramuro Architects

Keret-House-by-Jakub-Szczesny_ss_1

Keret House by Jakub Szczesny

Gwendolyn-Huisman-and-Marijn-Boterman-Photograph-by-Vincent-van-Dordrecht

Gwendolyn Huisman and Marijn Boterman Ph by Vincent van Dordrecht

Cover grande a lato | Keret House by Jakub Szczesny

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_pierre-kauffmann

Le architetture wearable di Pierre Kauffmann

cover_gehry

A lezione di architettura e design con Frank O. Gehry