Renzo Piano senatore a vita

Il Premio Nobel per la Fisica Carlo Rubbia, la farmacologa studiosa di staminali Elena Cattaneo, il direttore d’orchestra Claudio Abbado e l’architetto Renzo Piano: questi i nuovi quattro senatori a vita nominati dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Come sottolinea Alberto Bassi sul FattoQuotidiano.it è la prima volta, con Renzo Piano, che si sceglie un architetto come senatore a vita.

“Pare un buon segnale che identifica il ruolo della cultura del progetto come fattore rilevante dell’agire dentro la società, nei confronti delle persone e della sostenibilità complessiva del pianeta – scrive Bassi – Di queste attenzioni, oltre alla qualità architettonica riconosciuta a livello internazionale, è testimonianza il lavoro di Piano. Piace pensare che allo stesso tempo sia un riconoscimento e uno stimolo per i progettisti ­– pianificatori, architetti, designer – a pensare diversamente il proprio ruolo, a cominciare dall’assunzione di responsabilità per il proprio agire”.

Genovese, classe 1937, Renzo Piano è uno dei più grandi e attivi architetti a livello internazionale, vincitore del Premio Pritzker (1998) assegnatogli dal presidente degli Stati Uniti Bill Clinton alla Casa Bianca, del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia (2000) e di tantissimi altri premi e riconoscimenti.

Tra i primi progetti internazionali c’è la realizzazione del padiglione per l’industria italiana all’Esposizione Universale del 1970 a Osaka. Subito dopo progetta con Richard Rogers il Centre Georges Pompidou dopo aver vinto un concorso con quasi 700 provenienti da 49 paesi diversi. Dal 1994 è Godwill Ambassador dell’Unesco per la Città.
Tra i suoi più importanti progetti anche l’aeroporto Kansai in Giappone, l’auditorium Parco della Musica a Roma, il museo dell’Art Institute a Chicago, il nuovo Campus della Columbia University a New York, la “scheggia” di Londra.
Nel 2006 diventa il primo italiano inserito dal Time nella Time 100, l’elenco delle 100 personalità più influenti del mondo, nonché tra le dieci più importanti del mondo nella categoria Arte ed intrattenimento.
Nel 2010 il Renzo Piano Building Workshop è il primo studio di architettura in termini di fatturato sia in Italia (11 milioni) sia in Francia (45 milioni).

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Lapsus-6

Fabio Novembre’s Lapsus

Architetti

David and Hammond win Vincent Scully Prize