Ma se sposto la finestra… posso modificare la storia?

Ma se sposto la finestra… posso modificare la storia?

Santoro-Angelica

Un’antica città, tipica italiana. Qual’è la storia che possono ammirare, e le sue trasformazioni del tempo? Sicuramente ogni edificio, ogni strada o monumento hanno una storia da raccontare, secoli di storia e di cambiamenti che la città ha subito. Camminando però nel centro della città, si possono vedere diverse storie accavallarsi e sovrapporsi. Se si osserva attentamente, si possono notare i cambiamenti che sono avvenuti nella città. Alle volte il tempo ha portato ad una forte trasformazione che ha modificato l’edificio trasformando ad esempio una facciata irregolare di pietra con colori tenui in una facciata piana di intonaco di colori per lo più vivaci.

Altre volte invece il cambiamento è avvenuto lasciando ancor oggi visibili le sue trasformazioni, visibili ad esempio negli spostamenti di finestre, molto frequenti, o in archi divenuti ciechi.

Altre volte ancora si nota la volontà nel conservare l’edificio senza alterarne la forma o il linguaggio che esso esprime; ad esempio si possono ammirare candidi bianchi edifici, riportati al loro antico splendore attraverso una restaurazione; ed anche se girando l’angolo è fortemente visibile il contrasto tra la facciata restaurata ed il retro degradato, ogni contrasto, ogni differenza di questi edifici raccontano una storia.
Non è sempre necessario dover riportare gli edifici all’antico splendore perchè essi possano raccontare la storia della città, anzi, in alcuni casi riportare l’edificio alla sua forma iniziale non farebbe altro che cancellare tutta la storia che ne racconta il percorso, il trascorrere del tempo e il vivere quotidiano dei suoi abitanti che li hanno modificate per i motivi più vari, scrivendo così un’altra storia visibile soltanto camminando ed osservando la città come se si stesse leggendo un libro.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Sul ciglio della strada, di fronte alla tappezzeria, scorre il tempo? Sembra di no

Profumo che vai paese che trovi. (Ri)conoscere un luogo dal suo odore