Sleepbox Hotel parte da Mosca

Tecnicamente si chiamerebbe “albergo capsulare”. Di fatto sono delle scatole mobili da installarsi ovunque ci sia un allacciamento ad una presa di corrente elettrica. L’aeroporto Sheremetyevo di Mosca è stato, qualche tempo fa, il primo palcoscenico di queste Sleepbox, progettate dallo studio di architetti russi Arch Group.

Sleepbox_1

Sleepbox_aeroporto

Perchè si dovrebbe usarle?

Perchè è un tipo di hotel che costa relativamente poco (da 70 a 140 €), perchè verranno collocate in location strategiche e comodissime dal punto di vista logistico (a km 0, potremmo dire) e perchè è un’esperienza che un viaggiatore, almeno una volta nella vita, dovrà pur fare.
Cercando “Sleepbox Hotel” su Google il primo address è quello di Booking.com che attribuisce a questa nuova soluzione di accoglienza a Mosca il voto massimo di 9,0! Roba che neanche i 5 stelle…

In questo caso è un’aggregazione composita di più unità, un vero e proprio hotel su 4 livelli con una reception, un infopoint, una lobby, zona fumatori, armadi. I clienti possono verificare gli orari dei trasferimenti o cercare luoghi di interesse specifico grazie ad una serie di iPad fissati alle pareti.

Varia è l’offerta delle Sleepbox: in legno, laccate bianche o nere, a letto singolo o doppio o triplo, ciascuna con luci di lettura a led, vani portaoggetti e tv.

Sleepbox_6

Sleepbox_recep

Sleepbox_7

Sleepbox_business

Sleepbox_2

Sleepbox_3

Sleepbox_4

Sleepbox_corridoio

Sleepbox_5

Sleepbox_bici  Sleepbox_interno

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

mcdonald6

McDonald + stazione di servizio

Ark-Nova-slider

Kapoor+Isozaki for Ark Nova