I Flying Gardeners del Bosco Vertical

I Flying Gardeners del Bosco Vertical

Il cortometraggio dal titolo “The Flying Gardeners” , i giardinieri volanti, che ogni tre mesi con corde lunghe circa 300 metri si calano dal Bosco Verticale di Boeri e curano e domano le chiome degli alberi .

I “giardinieri volanti” si calano dall’alto delle torri del Bosco ogni tre mesi con corde lunghe circa 300 metri, e piano dopo piano potano, spuntano, raccorciano, monitorano, curano e domano le chiome degli alberi sui balconi del grattacielo definito il più bello del mondo. Tecnicamente i “giardinieri volanti” sono dei  Tree Climbers, ovvero degli esperti arboricoltori che, in molti casi, hanno unito una profonda conoscenza della vegetazione arborea a una passione per l’alpinismo o la speleologia, da cui nasce una professione sempre più ricercata.

Il cortometraggio dal titolo “The Flying Gardeners” è nato da un’idea di  Stefano Boeri, realizzato da  Blink Fish  con il supporto di  Chicago Architecture Biennial, dell’Ambasciatrice culturale di Milano a Chicago  Francesca Parvizyar  e grazie al contributo di sponsor privati  (Azimut Consulenza, Solidea, ICE, Consolato generale Italiano a Chicago, Chirico Design, Consorzio Orgoglio Brescia).

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Come la musica ha aiutato l’architettura ad evolversi

origamicar_evidenza

Una berlina completamente in cartone