Uno studio di registrazione su quattro ruote

redbull_mobile-lab01

Il Red Bull Studio Mobile è uno studio di registrazione d’avanguardia su 4 ruote, provvisto di tutto quello di cui deve disporre oggi uno studio di registrazione: uno strumento multifunzionale, grazie al quale si possono creare progetti originali e unici. Lo studio di registrazione itinerante dal 4 al 9 aprile a Milano in occasione del Fuorisalone si trasforma in un laboratorio audio all’interno del quale il pubblico parteciperà alla creazione della colonna sonora dell’evento.Read More

Una nuova chiesa green per Salerno. Come riscrivere il glossario delle architetture religiose

chiesa-green-salerno_prima

Ventilazione naturale, sistemi passivi, coperture riflettenti, pavimentazioni traspiranti prendono il posto di navata centrale, abside, protiro e transetto perché l’architettura sacra oggi può avere accesso ai caratteri degli edifici più tecnologicamente evoluti. Nasce così a Salerno, grazie ad finanziamento CEI di 4.5 milioni e su progetto di Luigi Centola&Associati e Overtel, un nuovo complesso parrocchiale ecosostenibile che riduce al minimo l’impronta ecologica. L’innovazione e la tecnologia colmano il gap tra il sacro e il profano ed è compito del progettista renderle accessibili a l’uno e all’altro. E poi si sente sempre il bisogno di aggiungere gli aggettivi sostenibile e green alle parole edificio e costruzione: non dovrebbero essere questi valori sottendibili alla base di ogni progetto?

Read More

Il Bosco Verticale di Stefano Boeri nel documentario dei record di BBC

bosco-verticale_prima

Dopo il grande successo di pubblico e critica della prima serie del documentario di BBC, «Planet Earth II» è tornato quindi ad esplorare il Pianeta concentrando l’attenzione su isole, montagne, giungle, deserti, praterie e, per la prima volta, città. «Planet Earth II» è stato presentato in anteprima alla stampa in alcuni spazi privati al 14° piano del Bosco Verticale, l’edificio ideato da Boeri Studio che il Council on Tall Buildings and Urban Habitat ha definito il «grattacielo più bello ed innovativo del mondo».In una delle puntate di «Planet Earth II», infatti, quella dedicata alle città, il Bosco Verticale di Stefano Boeri appare quale ideale mix tra sostenibilità e vivibilità. Produttore dell’episodio – giunto appositamente dalla Gran Bretagna per la preview – il wildlife filmmaker di BBC Fredi Devas. Con lui, per parlare dell’impegno produttivo di BBC, Andre Renaud, vice presidente Sales TV & Digital Italia e Spagna di BBC Worldwide.Read More

Al via la prima edizione di Architexture. Fondazione Exclusiva offre a giovani designer l’opportunità di realizzare un prodotto in collaborazione con le imprese

architexture_prima

ARCHITEXTURE è un evento formativo ideato e progettato da Fondazione Exclusiva per giovani creativi, architetti e designer, finalizzato alla realizzazione di un progetto di prodotto specifico in cui, grazie all’intervento e al coinvolgimento dell’impresa privata, le idee creative migliori, selezionate da un comitato scientifico di esperti, avranno la possibilità di essere prototipate e, in caso di risposta positiva del mercato, riprodotte in serie.Read More

Mind, Maps and Infographics. Nei taccuini dei graphic designer la realtà è un linguaggio visivo

moleskine_prima

Viviamo in un mondo dove l’accesso alle informazioni è praticamente illimitato. Con un minimo di dimestichezza informatica, chiunque (o quasi) può attingere a flussi incessanti di dati su persone, luoghi o cose. Ma senza una qualche forma di rappresentazione visiva, questi dati rimangono privi di un vero significato, non lasciano tracce nella nostra memoria, non hanno una storia da raccontare. È compito degli specialisti del design e della cartografia dipanare la matassa dei dati, ricavarne un filo narrativo logico e tradurre i numeri in disegni che tutti siamo in grado interpretare e capire. Read More

Dimmi che auto guidi e ti dirò cosa comprare: i cartelloni pubblicitari riconoscono le auto in transito

 

Synaps Labs, una startup russa, sta sperimentando cartelloni pubblicitari che cambino immagine a seconda delle auto in transito. Mentre le pubblicità affisse in città cambiano ogni pochi giorni, la sperimentazione ha un obiettivo molto più ambizioso: mostrare prodotti diversi a seconda delle auto in transito, cercando di intercettare differenti fasce di clientela. Il funzionamento si basa da una parte su cartelloni digitali che possano cambiare rapidamente immagine, dall’altra su telecamere in grado di riconoscere i veicoli di passaggio. E ciascun modello di auto racconta moltissimo sul suo proprietario: reddito, preferenze, livello di istruzione, e con un buon grado di approssimazione anche l’orientamento politico.Read More

A lezione di architettura e design con Frank O. Gehry

Frank O. Gerhy in una cattedra virtuale restituisce il processo creativo dietro alle sue architetture, offre agli studenti dei casi studio su cui applicare la teoria e mostra anche alcuni schizzi e modelli inediti provenienti dal suo ampio archivio. Sulla piattaforma www.masterclass.com, 15 lezioni lezioni con attività interattive e materiale da scaricare in cui l’architetto assegna un lavoro da svolgere in autonomia che, caricato on line, sarà revisionato da Gehry e dagli altri studenti del corso. Read More

Quanti alberi ci sono nella tua città? Te lo dice Treepedia

treepedia_comparison

I ricercatori del MIT, in collaborazione con il World Economic Forum, lanciano TREEPEDIA, una nuova piattaforma che utilizza dati rilevati tramite Google Street View per misurare e confrontare la quantità di piante nelle città di tutto il mondo permettendo agli abitanti di ogni città di identificare visivamente la posizione e le dimensioni degli alberi all’interno dello spazio urbano.

Read More

Skinny house. La felicità è nelle piccole case

Fujiwarramuro-Architects-Nada-House-6

ph. Casa en Nada – Fujiwarramuro Architects

Le skinny house sono micro moduli abitativi, raramente superiori ai 30 metri quadrati, facilmente rintracciabili in contesti urbani caratterizzati da elevate densità di spazi costruiti. Che sia dettata dai costi di acquisto del terreno su cui costruire, dalla cultura e dalle abitudini dell’abitare dal desiderio di compattezza, le skinny house sono diventate sempre più popolari in Giappone. Read More